Niardo, la Processione per Sant’Obizio

Obizio da Niardo, nato a Niardo nel 1150 (circa) era figlio di un conte del luogo. Addestrato fin da fanciullo nell’arte bellica partecipò giovanissimo alle battaglie tra i bresciani ed i cremonesi.  Tornato a Niardo abbandonò armi e famiglia e si vestì da eremita. Morì nel 1204 a Brescia dove fu sepolto nel chiostro del convento di Santa Giulia.

Si narra che nel 1498 nell’urna dove era stato sepolto Obizio cominciò a scaturire un’acqua miracolosa. Nell’anno del giubileo 1600 fu istituito il culto di Sant’Obizio. Tra il 1526 ed il 1528 il Romanino dipinse le storie della sua vita nella chiesa di San Salvatore a Brescia. Nel 1797 la comunità di Niardo reclamò le reliquie del suo Santo, le quali sono ora custodite nell’altare della Parrocchiale. Ogni anno, nella prima domenica di maggio, a Niardo si tengono le celebrazioni in onore dei tre Santi Concittadini: San Costanzo, il Beato Innocenzo e Sant’Obizio al quale è dedicata la Santa Processione per le vie del paese. Nel 1923 il Reverendo Don Franco Betta (Tenente Colonnello degli Alpini) pensò di istituire la Compagnia delle Guardie d’onore di Sant’Obizio tuttora colonna portante delle celebrazioni. 

Maggiori informazioni sulla Compagnia della Guardie d’onore di Sant’Obizio nel sito guardiesantobizio.it

Località: Niardo

Contenuti collegati

Continua la consultazione tematica con le risorse suggerite dalla redazione:

Speciale di TeleBoario – Niardo, S.Obizio: premiazione e processione (2a parte) / interviste a parroco

CATEGORIE

Questo contenuto è stato indicizzato, qui trovi le categorie associate:

Lascia un commento con Facebook

Scrivi come utente registrato

Lascia un commento

Send this to a friend

Tutti i diritti riservati a :
Comunità Montana di Valle Camonica – Brescia
Vedi anche: turismovallecamonica.it | vallecamonicacultura.it | segnoartigiano.it | vallecamonicaunesco.it